Ongoing

La presenza pervasiva della tecnologia nello svolgimento delle attività giornaliere può diventare un ostacolo per il conseguimento degli obiettivi personali e lavorativi. Per questo motivo viene dedicata sempre più attenzione da parte del mondo della ricerca e dello sviluppo software al concetto di Benessere Digitale ovvero la capacità di creare e mantenere una relazione sana con la tecnologia. Attualmente sono disponibili sul mercato diversi strumenti detti Digital Self-Control Tool (DSCT) per controllare e monitorare l’utilizzo di smartphone e/o pc. Tali strumenti, pur avendo un bacino di utenza molto ampio, spesso non raggiungono l’efficacia sperata, evidenziando la necessità di ampliare la portata delle tecniche utilizzate nello sviluppo futuro di DSCT, accostando nuove misure ed incentivi ai semplici meccanismi di blocco.

Lo scopo di questa tesi è quello di esplorare delle soluzioni innovative, che incorporino principi appartenenti a teorie non tradizionalmente associate al Benessere Digitale al fine di promuovere un utilizzo più consapevole ed equilibrato della tecnologia nel contesto del lavoro da remoto. Tali teorie sono: Behavioral Activation - un tipo di terapia tradizionalmente utilizzata per trattare la depressione - e Time Blocking - una tecnica appartenente al dominio della produttività.
Nello specifico l'obiettivo della tesi è quello di contrastare l'impatto negativo di alcune delle criticità emerse nel contesto del lavoro da remoto: minor equilibrio vita-lavoro e maggiori distrazioni, incentivando una distinzione più netta tra gli intervalli di tempo dedicati al lavoro e quelli dedicati alle attività personali e limitando le distrazioni nei momenti di concentrazione per favorire lo sviluppo ed il mantenimento di abitudini digitali sane. Il DSCT sviluppato applicando le soluzioni individuate, “Focused Moments” è pensato per un bacino di utenza costituito da studenti e lavoratori che utilizzano quotidianamente il pc ed internet ed hanno quindi familiarità con diversi Social Network e la suite di Google. Questo strumento permetterà agli utenti di programmare delle sessioni di lavoro e, per ciascuna, imporre degli interventi come un blocco o un limite di utilizzo per determinati siti. I passi principali della tesi hanno incluso:

  1. Analisi della letteratura scientifica disponibile, per ottenere una panoramica delle strategie implementate dai DSCT esistenti e delle teorie impiegate.
  2. Design, in questa fase sono state definite le strategie adottate dal DSCT partendo dalle teorie esaminate al punto precedente.
  3. Implementazione delle strategie definite al punto 2. 4. Valutazione dell’usabilità e dell’efficacia del DSCT, realizzato attraverso uno studio utente.

Candidate

Eleonora Zonno
eleonora.zonno@studenti.polito.it

Thesis Details

Luigi De Russis, Alberto Monge Roffarello
Master Degree in Computer Engineering
2020-12-18