News

L'occasione offerta dalla recente normativa sull'alternanza scuola-lavoro è ghiotta: riuscire a coinvolgere gli studenti delle scuole superiori nelle innovazioni tecnologiche più recenti. In una serie di incontri organizzati da Forte Chance per gli studenti degli istituti tecnici, si inserisce il seminario sul tema dell'Internet of Things che si terrà venerdì 2 dicembre 2016 e che coinvolgerà oltre 100 ragazzi delle classi quarte e quinte.

Fulvio Corno interverrà come relatore della prima parte del seminario, ed illustrerà gli scenari offerti dall'Internet of Things, in termini di dispositivi, architetture e possibili sviluppi di servizi futuri. Facendo leva anche sull'esperienza dei progetti di Ambient Intelligence, si cercherà di offrire degli spunti sulle prospettive lavorative che gli studenti potranno costruirsi in questo nuovo ambito, ancora tutto da esplorare.

Nella serata del 21/11/2016 si è tenuta la cerimonia di apertura della prima Sustainability Week del Politecnico di Torino, organizzata dal Green Team. Durante la serata, sono stati presentati numerosi poster, articolati su due tematiche: da un lato, le proposte degli studenti per la concezione di un serious game sul tema della sostenibilità all'interno del nostrco campus; dall'altro, la presentazione di progetti e lavori di gruppi di ricerca, dottorandi e tesisti dell'ateneo.

Il gruppo di ricerca e-Lite ha presentato il concetto di Sala Studio Smart, oggetto della tesi di Laurea Magistrale di Roberto Marturano, e sviluppate in collaborazione con il Living Lab del Politecnico. Il poster sulla Sala Studio Smart si è classificato al terzo posto (ex aequo) nella simpatica competizione informale; il primo posto è invece andato alla Stalla del Futuro, che ci ha stupiti con tanto di plastico interattivo.

Nella settimana dal 21 al 26 novembre 2016, il Politecnico di Torino organizza la Sustainability Week, che raccoglie molti eventi sulle iniziative legate alla sostenibilità del Politecnico e dei suoi docenti.

Nella giornata di apertura, lunedì 21/11, il gruppo e-Lite sarà presente con la presentazione di un poster che illustrerà un nuovo concetto di sostenibilità negli spazi del campus accademico, partendo da una sperimentazione in una Sala Studio "Smart".

Startuppato è la fiera degli innovatori, nei quali le startup del territorio torinese si presentano e fanno networking.

All'edizione invernale 2016, prevista per giovedì 24/11/2016 presso lo spazio Toolbox, saranno presenti anche i team dei tre progetti vincitori dello Ambient Intelligence Student Showcase (SafetyMama, EnergyQuest e StudyStation), che esporranno i propri progetti nella categoria "Industrial & IoT".

Vi aspettiamo numerosi a Startuppato, ed in particolare agli stand di Ambient Intellicence.

The e-Lite research group welcomes Alberto Monge Roffarello and Juan Pablo Saenz, who started their Ph.D. in Computer and Control Engineering in the XXXII cycle, on November 2016. The Ph.D. students joined the e-Lite Research Group, and will work on topics lying in the intersection of Ambient Intelligence, Internet of Things, Human Computer Interaction, Semantic Web, End User Development, and Smart Energy.

The teaching experience gathered in the Ambient Intelligence course, that is based on problem-based learning with multisciplinary student groups, has been published in the prestigious IEEE Transactions on Education. The paper focuses on the quantitative and qualitative evaluation of the benefits brought by the teaching methodology, and analyzes three specific research questions: 1. Can the complexity of an AmI system be tackled by third-year undergraduates with limited background knowledge? 2. Can students, design, prototype, and demonstrate a complete project within a single semester, and with their limited experience? 3. Is the collaboration of students from different back-grounds fruitful in AmI systems development? The paper presents the learning goals and teaching strategies, analyzes the learning outcomes from the qualitative and quantitative points of view, and highlights the lessons learned in the process.